Come essere una mamma single efficace

E’ tempo di celebrare Le donne che fanno tutto da sole!

Come-essere-mamma-singleSono una mamma single da ormai 27 anni, e malgrado sia stata sposata per 2 volte (ciò mi ha permesso di vivere anche “la situazione mamma” anche dal punto di vista di una donna sposata) in questi anni ho vissuto esperienze sociali e personali eterogenee che non sempre si sono rivelate di supporto e libere da pregiudizi e giudizi sia nei miei confronti, sia nei confronti dei miei due figli. E’ tempo per me di esprimere il mio punto di vista sui vantaggi ed anche sulle azioni che una mamma sola, può mettere in campo per vivere con le sue creature la qualità di vita che desidera.

Le madri single sono persone da ammirare, non da ignorare o peggio ancora considerare di serie B. Sono normalmente delle lavoratrici instancabili e hanno chiare le loro priorità. E’ necessario sospendere il giudizio per comprendere come funziona la mente di una mamma single, perché è l’esempio vivente dell’efficacia della capacità multi-tasking a casa e nella vita. Non c’e’ nulla di paragonabile in giro, nemmeno la capacità di gestire una multinazionale (ne so qualcosa, ci ho lavorato per anni), la mamma single è in uno stato unicamente suo, è un’esperienza a se stante.

E ‘un lavoro duro essere una madre single, ma è anche un’esperienza incredibile.

Lo ammetto, ancora mi dissocio, quando qualche collega o illuminato “esperto/a” del settore (magari fresca/o di laurea, oppure senza la minima esperienza nè diretta ne indiretta) apostrofa noi donne coraggiose come un cattivo esempio di genitorialità. Ciò che non si conosce, si giudica e a volte si teme, perciò un etichetta spesso per queste persone è rassicurante. Sono stata allevata da una madre single e ho decine di familiari e amici che sono loro stesse mamme o padri single. Per ciò che eroicamente fanno tutti i giorni nel mondo, penso che ai genitori single non è stato dato il giusto riconoscimento che si meritano! Dopo tutto, molti di noi non sarebbero qui senza di loro. Così mi sono confrontata con delle madri single e ho parlato con i loro figli adulti, e mi sono ispirata anche ad alcune delle mie esperienze passate con mia madre. Da questo, ho compilato una lista di motivi per cui essere una madre single è incredibile e merita un riconoscimento speciale.

1) Lo sapevate che c’è una festa per celebrare i genitori single? E’ vero! Nel 1984, il presidente Ronald Reagan ha consacrato il 21 marzo la Nazionale Genitori Single Day. Gli americani, sono abbastanza bravi a creare e celebrare le feste per onorare le cose, le persone e gli eventi che ammirano e che sono mossi da nobili intenti. Questo significa che è tempo anche in Itala di riconoscere la forza e la dedizione che ci vuole per essere un genitore single.

2) Le mamme single non devono negoziare (a meno che non vogliono). Tutte le decisioni in casa sono unilaterali. Quello che lei dice, è legge. L’unica reazione da affrontare è il : “Non è giusto! Ohimè!! Un altro vantaggio di questo fatto è che, in assenza di discussione con il partner, si impara tantissimo da queste esperienze direttamente con i propri bambini. Si può mostrare loro come comunicare ed esprimere la frustrazione senza urlare, ad esempio. Ricordo il vecchio detto: “Se la mamma non è felice, nessuno è felice”

3) Siamo modelli di ruolo per l’indipendenza. Quando non c’è nessun altro lì per fare le cose che non siamo abili a fare, impariamo ( so imbiancare casa da sola e monto anche i mobili ad esempio, ho un’amica abilissima a riparare i ferri da stiro e le prese elettriche). So anche di mamme single che hanno cambiato le gomme, collegato un sistema TV, imparato a cucinare, spostato mobili pesanti, appeso scaffali ed anche assemblato biciclette per i loro bimbi per natale. Un mio collega una volta mi disse che trovava queste competenze incredibilmente sexy e cmq. le mamme single così facendo educano i propri figli ad essere davvero indipendenti. Quando i figli crescono e iniziano a cercare una relazione, generalmente è perché gli piace davvero qualcuno, non perché hanno bisogno di uno per sopravvivere.

4) Condividere il “talamo” è una scelta. La National Sleep Foundation riferisce che dormire in due nello stesso letto può causare la perdita di almeno 49 minuti di sonno per notte. Questo è inaccettabile per ogni mamma, ma è assolutamente osceno per una mamma single. Questi genitori single sono fortunati perchè generalmente dormono ( dopo i primi anni di vita dei pargoli) tranquillamente tutto il tempo che vogliono. Possono scegliere di co-dormire con i bambini in una notte di tempesta o in compagnia di un partner, a loro discrezione.

5) Spesso sono più in forma. Uno studio della Cornell University ha scoperto che le donne generalmente guadagnano 5-8 chili i primi anni di matrimonio. E che la cosa peggiora se si è infelicemente sposate.Le Mamme Single: non devono rinunciare all’insalata per la cena perché il coniuge è affamato di pasta e ragù, o subire la tentazione di cibi fritti che il coniuge mangia. Qual’è un’altra libertà derivante dall’ essere mamma single? Vai a dormire quando ti pare. Indossi quello che vuoi, senza dover fare sondaggi sul gradimento da parte del partner. In altre parole, non c’è bisogno di giustificare le vostre scelte con nessuno.

6) Le mamme single sono delle Supereroine. I loro figli pensano di essere eccezionali (e lo sono!). I bambini di madri single pensano che siano straordinarie quando mamma può: cuocere la pizza fatta in casa per l’incontro dei genitori in chiesa, portarli al catechismo, fare le prove dell’abito di carnevale e portarli in tempo alla festa di compleanno del loro migliore amico, in tempo al ritorno dal proprio lavoro. Questi figli amano anche che la mamma trovi sempre il tempo per aiutarli a sbloccare un videogioco, o partecipi attenta alla raccolta di conchiglie sulla spiaggia, e si metta a montare con lui il dinosauro in scala. Le case monoparentali richiedono la flessibilità nel ruolo (quello che mio figlio Martin ha chiamato un giorno”mapà”). E’ quando le mamme possono tirare fuori entrambi questi aspetti che i bambini possono sentirsi al sicuro e protetti su tutti i fronti. La mamma single è allenata ad essere guida e spalla per il supporto aldilà della situazione contingente.

7) La lotta per la sopravvivenza crea una famiglia affiatata. Qualcuno potrebbe obiettare che questo non è un bene per i bambini perché li fa maturare più velocemente di quanto lo sarebbero in una famiglia con due genitori, ma quando i membri di una famiglia con un solo genitore devono organizzare e fare affidamento gli uni sugli altri, l’affiatamento che si verifica è innegabile. Proprio come nello sport, le squadre mono- famigliari devono lavorare insieme. Questo è esattamente ciò che accade nelle famiglie delle madri single, i bambini imparano il valore del lavoro di squadra e ad essere affidabili.

8)  I bambini, meno male, ricordano tutto. Ricordano chi era lì ad aiutarli a fare i compiti, cucinargli, a pulirli, chi li ha portati a praticare calcio e le corse dal lavoro per essere presenti alla loro recita. Ricordano anche come le loro mamme hanno rinunciato ad un appuntamento o ad un turno straordinario per stargli accanto quando erano malati, o come li hanno aiutati ad raggiungere i propri obbiettivi.

9) Le mamme single hanno il monopolio sui valori con cui crescono i propri figli. Una volta che vivono con un genitore a tempo pieno, questo è lo stile di vita i bambini tendono ad adottare, anche se il padre era un “Negativo”. Le madri sole sono libere di crescere i propri figli con le competenze, la morale, le credenze, il carattere e lo stile di vita che hanno scelto.

10) Le Madri single hanno un forte potere interiore e non solo. Sono in grado di trovare la propria forza per essere migliori per i loro figli. Si tratta di un progresso crescente con l’esperienza a cui molti altri genitori non arrivano mai. La soddisfazione quando i figli hanno successo contro i pronostici è esaltante, perché è il coronamento dei loro sforzi. È una ricompensa per tutto il lavoro impegnativo ed i sacrifici.

11) A volte queste donne straordinarie scivolano in una relazione emotivamente insoddisfacente o abusiva e la sfida è uscirne il meglio possibile ed il prima possibile. Questa è una grande lezione per i propri figli. Quando una mamma si allontana da un partner violento, i figli vedono ed apprendono l’importanza di impostare dei limiti per se stessa e che sta rispettando se stessa agendo in modo corretto per non permettere a nessuno di varcare quei confini. MEGLIO FELICI DA SOLI CHE ABUSATI INFELICI IN UNA RELAZIONE O IN UN MATRIMONIO! Ecco qual’è il messaggio che i figli interiorizzano e manifestano nelle loro relazioni future.

12)  Le madri single sono super creative ed astute. Un unico reddito crea sicuramente qualche disagio, ma questo non significa che una casa con un solo genitore non possa essere felice e appagante. Questa sfida ti spinge a fare un po’ di gestione creativa. Invece di uscire e comprare un costume da clown per la recita scolastica, lo si crea con i propri figli con ciò che si ha in casa o con i rimasugli di tessuti di un’amica di mamma. Le madri sole sono anche magistrali nel creare “divertimento casereccio”. Fanno caramelle in casa, costruiscono tende da campeggio nel soggiorno e fanno lotte di cuscini a letto.

13) Ecco un grande vantaggio:  Spesso non si hanno suocere tra i piedi!.

14)  Le mamme single scoprono e affrontano le cose che non sapevano di avere la forza di fare. Questo ci permette, tranquillamente di provare cose che altri hanno segretamente sempre voluto e non hanno mai avuto il coraggio di fare. E diventiamo un esempio per le altre. “Ma come fai?” E’ una domanda costante della mia vita. E la mia risposta è, dopo: ” basta organizzarsi”, ” beh se ce l’ho fatta io puoi farcela anche tu”. “Certo, se Tiziana può crescere 2 figli tornare a studiare, diventare imprenditrice, pagare i debiti del marito, scrivere dei libri, andare alla maratona del figlio e fare il pane fatto in casa tutti i giorni, beh se non è questa una dimostrazione di dove e come trovare la nostra forza trainante interiore, quel potere che ci spinge ad andare avanti anche quando le cose sono davvero impegnative, non so cos’altro lo è. Una volta in un colloquio con un collega che ha sempre vissuto nell’abbondanza economica dissi che io ed i miei figli ci siamo ritrovati a vivere con una spesa di 60 euro circa per sfamarci un mese. Al suo sguardo perplesso ho risposto con un elenco preciso: “con 0,49 centesimi acquisti un kg. di farina, 0,20 centesimi 2 lieviti di birra, i legumi misti costano al tal supermarket 0.67 centesimi e se li porzioni ci cucini 4 volte, la pasta costa 0,40 centesimi al kg in quell’altro supermarket, il pancarrè costa 0.36 centesimi e con 4 confezioni ci prepari la colazione per il mese per andare a scuola con la marmellata 1,45 etc…etc…

Per la mia esperienza le madri sole sono più forti di molte altre persone perché le cose e le situazioni se le devono creare e guadagnare a dispetto di frasi come: “Oh, è una vergogna che quei ragazzi non abbiano nessun padre, poveri figli” Per come la vedo io, le madri single e i padri single, oggi, sono la colonna portante del nuovo mondo che verrà.

Ecco 2 segreti per essere una madre single efficace.

  • Conoscere le vostre priorità! bambini sono sempre in cima alla classifica.
  • Essere un buon pianificatore. Definite un budget mensile e rispettatelo, pianificate all’interno del budget le spese straordinarie: gite e festeggiate le occasioni speciali, sempre.

A casa, siate genitori ma anche il miglior amico per i vostri bambini. Oltre ad essere sia la madre che nutre e sia padre che disciplina, un migliore amico è essenziale per i vostri bambini. Hanno bisogno di qualcuno con cui parlare, giocare e apprendere.
Al lavoro, siate il meglio di voi stessi. È necessario avere un lavoro per sostenere una famiglia, meglio se è quello che vi realizza nei vostri talenti. Rende fieri di se stessi.Chi dice che si può vivere solo di alimenti? Perché dipendere dal vostro ex quando si può fare pienamente uso dei vostri talenti e le competenze per fornire ai vostri figli da sole , tutto il necessario?
Scegli un tempo per te e dedicati alle cose che ami o alle tue passioni. Cosa puoi dare ai tuoi figli se le tue “batterie”sono scariche?
sii sempre grata, fermati e pensa a tutte le persone che hai incontrato e che ti circondano pronte a sostenerti.
Hai trovato interessante il mio post? Lascia un commento qui sotto e condividilo con i tuoi amici. Qual’è la tua esperienza in merito all’argomento del post?

A preso, con gratitudine sempre…al prossimo post

Operatore: 911 emergenza
Bambino: Si ho bisogno di aiuto
Operatore: Qual è il problema?
Bambino: con la mia matematica
Operatore: con tua mamma?
Bambino: No! Con la mia matematica! Io la devo fare, mi puoi aiutare?
Operatore: Ho capito, ma dove vivi?
Bambino: No con la mia matematica!
Operatore: Si ho capito, ma dove vivi?
Bambino: No, ma io voglio che tu me lo dici a telefono
Operatore: Ma io non lo posso fare, posso mandare qualcun altro che ti aiuti
Bambino: Ok
Operatore: Su quale problema di matematica hai bisogno di aiuto’
Bambino: Io devo fare le sottrazioni
Operatore: Oh, tu devi fare le sottrazioni
Bambino: Si!
Operatore: Bene, ma qual è il problema?
Bambino: Umm tu mi devi aiutare con la mia matematica
Operatore: Ok, dimmi che problema di matematica è
Bambino: Ok, 16 meno 8, quanto fa?
Operatore: Dimmi, quanto fa secondo te?
Bambino: Non lo so!
Operatore: No? Ma quanti anni hai?
Bambino: Solo 4 anni
Operatore: 4?
Bambino: Si
Operatore: Quale altro problema hai? O c’è solo questo?
Bambino: Umm no ce ne sta un altro: 5 meno 5
Operatore: 5 meno 5, quanto fa secondo te?
Bambino: 5
Mamma: Johnny ma che stai facendo??
Bambino: Il poliziotto mi sta aiutando con la mia matematica
Mamma: Ma che cosa ti ho detto sull’utilizzo del telefono??
Operatore: E’ la mamma
Bambino: Tu mi hai detto: se hai bisogno di aiuto, chiama qualcuno
Mamma: Non intendevo la polizia!

Comment 1

  1. juliadiets.com
    22 marzo 2016

    Non sarà una cosa isolata, mi creda. Basta leggere le tante risposte per accorgersi che c’e’ una popolazione di uomini e donne pronti a guardare veramente con interesse i propri figli o studenti. Ma come tutte le grandi rivoluzioni umane e sociali c’e’ bisogno di tempo. Noi intanto sappiamo che la vera realtà umana appartiene al singolo individuo ed e su di lui che puntiamo. Grazie per essere coloro che la pensano come noi!

Write a comment

CHIUDI
CLOSE